Guerini ai renziani liguri: “Restate uniti. Il Pd non torni a prima del 2013”

bandiere-pd2555_img

Doppio appuntamento genovese oggi per il vicesegretario nazionale del Pd Lorenzo Guerini. Nel tardo pomeriggio il numero due del Partito democratico ha incontrato, nella sede di via Maragliano, i segretari dei circoli e poi, in serata ha avuto un faccia a faccia con i renziani liguri al Bi. Bi. Service di via XX Settembre. All’incontro erano presenti, tra gli altri, Claudio Burlando, Raffaella Paita, Roberta Pinotti, Pippo Rossetti, Cristina Lodi, Alberto Pandolfo, Simone Mazzuca e Simone Regazzoni. In apertura di questo secondo appuntamento, Guerini ha spronato “l’area politica” vicina al premier ad abbandonare le divisioni. “Non possiamo – ha sottolineato il vicesegretario del Pd – tornare a un Partito democratico ante 2013. Avete un congresso da preparare, fatelo con intelligenza”. Anche gli interventi, Pinotti, Rossetti e Paita, erano tutti improntati sulla ricerca di unità, prima di tutto all’interno degli stessi renziani liguri, che, in queste ultime settimane, sono parsi divisi in alcune sottocorrenti. In poche parole, prima ancora di trovare un’unità all’interno del Partito democratico, serve, secondo i renziani, un compattamento di questa corrente. Geurini ha poi parlato degli interventi di modifica allo statuto del Pd a livello nazionale. Uno di questi potrebbe essere l’elezione con primarie riservate agli iscritti dei segretari regionali.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: