Home restaurant, stesse regole dei ristoranti

Risoluzione n. 50481 del 10 aprile 2015 del Ministero dello Sviluppo economico sulle “Attività di cuoco a domicilio – Home Restaurant”
La risoluzione n. 50481 del 10 aprile 2015 chiarisce come configurare l’attività di cuoco a domicilio e se tale attività possa rientrare fra quelle soggette alla Segnalazione Certificata di Inizio di Attività (SCIA) da presentare al Comune, al fine di stabilire l’iter da seguire per garantire il controllo dei requisiti professionali a tutela del consumatore finale.
La risoluzione n. 98416 del 12 giugno 2013 risponde in merito alla possibilità di presentare una SCIA per l’attività di somministrazione al domicilio del consumatore, genericamente definita come catering o banqueting. Trattasi nello specifico del caso di un soggetto che vorrebbe poter fornire un servizio completo, preparando all’occorrenza anche cibi e bevande nella cucina presente nella proprietà ma non attraverso un ristorante classico aperto al pubblico, bensì fornendo tale servizio solo su specifica richiesta e prenotazione da parte di un committente e quindi solo per gli eventuali invitati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: