Traffico, venerdì a rischio

concordia-genova-3Sciopero bus, pioggia, Concordia e varchi portuali intasati
La giornata di oggi ha tutte le carte in regola per trasformarsi in un incubo per genovesi e turisti. Quattro i fattori del possibile “venerdì nero”
Il primo è lo sciopero dei lavoratori di autobus e trasporti proclamato dalla federazione regionale dell’Usb Lavoro privato Liguria, in adesione allo sciopero generale nazionale di 24 ore indetto dallo stesso sindacato
ì. Amt fa sapere che

– il personale viaggiante si asterrà dal lavoro per l’intera giornata, il servizio sarà garantito nelle due fasce: dalle 6.00 alle 9.00 e dalle 17.30 alle 20.30;

– il restante personale si asterrà dal lavoro per l’intero turno.

Il servizio sarà garantito per le persone portatrici di handicap.

In occasione dell’ultimo sciopero effettuato da USB il 30 marzo 2015 le astensioni dal lavoro dei dipendenti hanno avuto un’incidenza sul servizio programmato pari al 5,79% nel servizio urbano; non si è registrata nessuna adesione per il personale di impianti speciali e metropolitana.

Poi, la pioggia: i genovesi lasciano a casa lo scooter e si spostano in auto e vanno a intasare la viabilità.

Anche ieri i varchi portuali sono stati protagonisti alcune criticità, ad esempio, in piazza Cavour dove si sono registrate code anche a causa del fatto che in fila, insieme ai mezzi diretti al varco, ci sono le auto dirette nei posteggi del Porto Antico, in questi giorni, gramiti per Slow Fish. Oggi si teme il bis.

Poi la Concordia, la nave che qualche giorno fa è stata portata alle riparazioni navali per la demolizione. Purtroppo, troppi guidatori rallentano fino quasi a fermarsi per guardarla dalla sopraelevata, rischiando anche di causare incidenti.

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: